2003 - giornalino palio

24

Upload: rione-bianco

Post on 09-Mar-2016

246 views

Category:

Documents


7 download

DESCRIPTION

Giornalino del Rione Bianco - Palio 2003

TRANSCRIPT

Page 1: 2003 - Giornalino Palio
Page 2: 2003 - Giornalino Palio
Page 3: 2003 - Giornalino Palio

SOMMARIOLe Iene siamo noi ................pag. 02

Niballo Palio di Faenza .......pag. 04

Il Palio al Rione Bianco .......pag. 06

Un Rione di Sbandieratori ...pag. 10

Palio che passione..............pag. 12

Corteo Storico .....................pag. 14

Curiosità .............................pag. 15

Il Rione e la storia................pag. 16

Il Chiostro è vivo..................pag. 17

Bianchi ad ogni età ............pag. 19

Garanzia di riservatezza per i soci: Assicuriamo la massima riservatezzasugli indirizzi custoditi nell’impianto elettronico del Rione Bianco (comeda legge n.675/96). Li utilizziamo esclusivamente per l’invio di notizie del-l’Associazione e della presente rivista.

Periodico a cura del Rione Bianco - Piazza Fra Sabba, 5 - Anno 20 - N.1 Giu-gno 2003 - Direttore responsabile Francesco Gorini - Autorizzazione del Trib.di Ravenna n. 738 del 29/2/84 - Sped. in abb. post. Gr. IV/70 - Pubblicità in-feriore al 70%.Impaginazione elettronica: Graphic Line Faenza.Stampa: Tipografia Fabbri Modigliana.Le foto di copertina sono di: Foto BG e New Foto Video Faenza.

C.so Europa, 93/95 - Tel. 0546.30985 - FAENZA

Abbigliamento uomo,donna e bambino

Page 4: 2003 - Giornalino Palio

rione bianco {2/3}

LE IENE SIAMO NOI

GHIO “IL CAPORIONE”MARCONE “IL CAPITANO”

Roberto Montuschi Ghio Caporione Il Rione è un bell’ambiente Nessuno Meglio dentroNon ne ho ancora incontrateIl Palio dell’anno scorsoCiao Il Palio del 2000 No Il re del Borgo è Thomas Sì No Vedo vincere il BiancoQui penso di dover bere

Sì, al sudore dei cavalli Spero pochi Gli altri quattro Rioni Sangiovese La qualità sta in casa di chi la vuoleLa coppia Indovinate

1984 Così! Non mi piace nessuno dei due NessunoUn corpo immerso in un liquido riceve una spin-ta dal basso verso l’alto pari al peso della massaspostata Se vale per tutti Non so giocare a beccacinoMino della GuardiaQuello che se ne è andato prima di chiudere lasua carriera Il Prof. Ferro per quel che ne so io

È Gli auguro di riuscire a guardare il prossimo Pa-lio che vinceremo Fortunato e bravo come l’anno scorso Trovasse presto le poche cose da cambiarePiù siamo più ci divertiamoSventola

Nome?Cognome?Detto?Carica ricoperta all’interno del Rione?Cos’è il Rione?Chi te lo ha insegnato?Meglio sopra o sotto?La tua più grande delusione?La tua più grande soddisfazione?Saluta l’altro.L’amaro in bocca per?Mai fumato uno spinello?Il Re del Borgo…?Hai mai baciato un uomo?Se sì con la lingua?Son contento solo se?Completa la canzone: Bella è la Magione con i suoi Borghigiani… Sei allergico a qualcosa?E a qualcuno?Alla Cena Propiziatoria ci mangiamo?Albana o sangiovese?La qualità ha un tetto? La specialità più bella degli Sbandieratori? Le nuove tavole del Rione?

1984 e 1985?Il giorno del Palio vorrei urlare?Bush o Saddam?Il cazzo che gli pare nel Rione lo fa?Il principio di Archimede?

Ilvincolo?Spostare una sedia o giocare a beccacino?Il più forte giocatore di beccacino del Rione?Lo sbandieratore più scarso del Rione?

Chi è stato il primo sbandieratore del RioneBianco?La Guardia era o è? Fai un augurio all’altro

Quest’anno devo essere? Vorrei che il mio Rione?Un messaggio al Popolo del Rione.Ma il tuo cuore sventola o galoppa?

Page 5: 2003 - Giornalino Palio

laboratorio specializzato in pulitura di renna, pelle,

pellicceria e abiti da cerimonia

C.so Saffi, 48 Faenza - Tel. 0546.22617

TABACCHERIA DEL

PONTE

GG I O CI O C AATT TTO L IO L I CC A R TA R TO L E R I AO L E R I AFF OOTTO C O P I EO C O P I E TT OOTTO CO C A LA L C I OC I O

PP RR O F U M IO F U M IAA R T I C O L IR T I C O L I DD AA R E GR E G A LA L OO

Corso Europa 2 Faenza - Tel. 0546.33030 - Fax 0546.635245

LavanderiaCANDIDA e PATRIZIA

di SPADA MARIA

Via Forlivese, 2/4 - 48018 FAENZATel. 0546.30561

Marco Barnabè Marcone Capitano Una fede Vittorio Zama Sopra Palio 1985 24.06.2002 Ciao Per chi non c’è Sì Il mio amico Sì Va a fa… Vedo vincere il bianco.Forte è il suo Rione…

Sì, al fruscio delle bandiere No Milord Albana Lo spiega il Rione Verde Tutte Se dovevo farle io andavano bene le vecchie(bravo Bunny) Ero un sovversivo Grazie Gandhi Conti P.P.A 3000 metri le patate prima di arrostirle biso-gna lessarle

Rischiamo di infilarci in un tunnel Giocare a beccacino Il Barone Non esiste sbandieratore scarso nel Bianco

Penso Patuelli

Lo sarà sempre In bocca al lupo e che non ti rubino la bici-cletta Me stesso con meno arterio Ci amasse come noi amiamo lui Per essere grandi dobbiamo essere uniti Tutti e due

Page 6: 2003 - Giornalino Palio

NIBALLO PALIO DI FAENZA

MANIFESTAZIONI PALIO DEL NIBALLO 2003DAL 1 AL 22 GIUGNO

TORNEO DELLA BIGORDA D’ORO7° EDIZIONE

GIOVEDI 29 E VENERDI 30 MAGGIOStadio Comunale “Bruno Neri” dalle ore 21.30 alle ore 23.30

PROVE DEL 7° TORNEO DELLA BIGORDA D’ORO

DOMENICA 1 GIUGNOPiazza del Popolo ore 21.00

GIURAMENTO DEI CAVALIERI DEL TORNEO DELLA BIGORDAGARA DELLE BANDIERE SPECIALITA’ COPPIA

Con la partecipazione di coppie di alfieri bandieranti che nonabbiano effettuato la gara della botte e siano under 24

MARTEDI 3 GIUGNOStadio Comunale “Bruno Neri” alle ore 22.30

PROVE DEL 7° TORNEO DELLA BIGORDA D’ORO

GIOVEDI 5 GIUGNOStadio Comunale “Bruno Neri” dalle ore 18.30 alle 21.00PROVE UFFICIALI DEL 7° TORNEO DELLA BIGORDA D’ORO

SABATO 7 GIUGNOIngresso del Corteo Storico presso la Piazza del Popolo ore 20.00

Stadio Comunale “Bruno Neri” alle ore 21.15TORNEO DELLA BIGORDA D’ORO 7° EDIZIONE

Impresa generale di costruzioni, edifici civili ed industriali, ristruttura-zione di edifici storici, manutenzione di fabbricati civili ed industriali.

rione

bia

nco

{ 4/5

}

Page 7: 2003 - Giornalino Palio

nei week-end ristorazione con

piatti tipici romagnoliabbinati ai nostri vini

(su prenotazione)

AZIENDA AGRICOLA AGRITURISTICA

Via di Oriolo, 10ORIOLO DEI FICHI - FAENZA - RA

Tel. 0546/642142

In casale ristrutturato“Tra natura, tradizione

e un bicchiere di vino”

• Camere con servizi• Colazione con prodotti genuini fatti

in casa• Monolocale a tre posti con angolo

cottura• Appartamento per otto persone con

cucina• Piscina con ampio giardino circondato

da vigneti• Vini tipici e liquori

NIBALLO PALIO DI FAENZA

MANIFESTAZIONI PALIO DEL NIBALLO 2003DAL 1 AL 22 GIUGNO

NIBALLO PALIO DI FAENZA 200347° EDIZIONE

VENERDI’ 13 GIUGNOStadio Comunale “Bruno Neri” dalle ore 18.30 alle ore 21

PROVE DEL 47° PALIO DEL NIBALLO

DOMENICA 15 GIUGNO Piazza del Popolo alle ore 21.00

GIURAMENTO DEI CAVALIERI CHE CORRERANNO IL PALIOGARA DELLE BANDIERE: SPECIALITA’ COPPIA

LUNEDI’16 GIUGNO Stadio Comunale “Bruno Neri” dalle ore 18.30 alle ore 21

PROVE DEL 47° PALIO DEL NIBALLO

MERCOLEDI’ 18 GIUGNOStadio Comunale “Bruno Neri” alle ore 19.30PROVE UFFICIALI DEL 47° PALIO DEL NIBALLOSaluto del Podestà della Giostra ai Cavalieri

e Responsabili di Scuderia

DOMENICA 22 GIUGNOIngresso del Corteo Storico presso la Piazza del Popolo ore 16.00

Stadio Comunale “Bruno Neri” ore 19.00PALIO DEL NIBALLO 47° EDIZIONE

CCCC AAAA RRRR TTTTOOOO LLLL EEEE RRRR IIII AAAA CCCC AAAA SSSS TTTT EEEE LLLL LLLL AAAA RRRR IIIIdi Tanesini Antonia

C.so Europa, 133 - 48018 FAENZA (Ra)

TUTTO PER LA SCUOLA

Quaderni - Astucci - Cartelle - Testi scolasticiFotocopie - Riduzioni ed ingrandimenti

Gadgets - Giocattolivia Forlivese 5, 48018 Faenza (RA)

Tel. 0546.634716

BB OMBONIEREOMBONIEREII DEEDEE RR EGALOEGALO

di Elena Valli

Page 8: 2003 - Giornalino Palio

IL PALIO AL RIONE BIANCO

MANIFESTAZIONI PALIO DEL NIBALLO 2003DAL 1 AL 22 GIUGNO

TORNEO DEGLI ALFIERI BANDIERANTI 200347° EDIZIONE

NELLA SETTIMANA ANTECEDENTE LE GARECONFERENZA STAMPA DEL GRUPPO SBANDIERATORI

Sbandieratori e Musici rispondono alle domande dei Soci

DOMENICA 1 GIUGNOPiazza del Popolo alle ore 21.00

GARA DELLE BANDIERE: SPECIALITA’ GIOVANI COPPIECON LA PARTECIPAZIONE DI COPPIE DI ALFIERI BANDIERANTI

CHE NON ABBIANO EFFETTUATO LA GARA DELLA BOTTE E SIANO UNDER 24

DA LUNEDI’ 2 A VENERDI’ 6 GIUGNOE DA LUNEDI’ 9 A VENERDI’ 13 GIUGNO

Parco della Commenda ore 21.00ALLENAMENTI E PROVE DEGLI SBANDIERATORI

DEL RIONE BIANCO

SABATO 14 GIUGNOPiazza del Popolo ore 21.00

TORNEO TRA GLI SBANDIERATORI E MUSICI DEI 5 RIONISpecialità: singolo, piccola squadra, grande squadra, musici.

DOMENICA 15 GIUGNOPiazza del Popolo ore 21.00GIURAMENTO DEI CAVALIERI

GARA DELLE BANDIERE: SPECIALITA’ COPPIA TRADIZIONALEI vincitori si aggiudicano la botte di Albana

AGENZIA VIAGGI E TURISMO

BIGLIETTERIA FERROVIARIA - AEREA - MARITTIMAPER L’ITALIA E PER L’ESTERO

ORGANIZZAZIONE VIAGGIINDIVIDUALI E DI GRUPPO

VIAGGI DI NOZZE - CROCIERE

SOGGIORNI: MARE - MONTAGNA -TERME - LAGHI

NOLEGGIO: AUTO - PULLMANS

BIGLIETTERIA GIOVANI

Via G. Pistocchi 3 - FAENZATel. 054622177-663606 - Fax 0546662496

rione

bia

nco

{ 6/7

}

Page 9: 2003 - Giornalino Palio

IL PALIO AL RIONE BIANCO

SETTIMANA DELLA BIGORDA COLORI E SAPORI NEL CHIOSTRO

DOMENICA 1 GIUGNOAlle ore 19.00, presso la Chiesa della Commenda

sarà impartita la Benedizione a tutti i rionali e i borghigiani in occasione dell’inizio delle Manifestazioni del Palio del Niballo.

DIVERTIMENTO E CUCINA TIPICA NEL CHIOSTRO DELLA COMMENDA

DA LUNEDÌ 2 A VENERDÌ 6 GIUGNOIl Rione Bianco apre i cancelli del Chiostro della Commenda per trascorrere in allegria le serate che precedono la sfida

per la conquista della Bigorda d’Oro 2003.Ogni sera dalle 19,30 in poi si potranno degustare piatti diversidella migliore “Tradizione Rionale” accompagnati da buon vino.

Il MENÙ di tutte le sere prevede: PRIMI PIATTI, BRUSCHETTE, CARNE ALLA BRACE E DOLCI.

LUNEDÌ 2 musica dal vivo QUELLI CHE..L’AIAX. MARTEDÌ 3 musica JAZZ-ROCK. MERCOLEDÌ 4 ROCK anni 60/70.

GIOVEDÌ 5 musica COUNTRY. VENERDÌ 6 RYTHMIN’ BLUES.Tutte le sere le più belle immagini del RIONE BIANCO.

SABATO 7 GIUGNOAspettiamo la Bigorda tutti insieme nel Rione.

Ore 13.00 Pranzo Propiziatorio (su prenotazione).Nel pomeriggio cocomerata per tutti gli intervenuti.

Tutte le sere sarà possibile visitare il Museo Rionale allestito al piano superiore del Chiostro.

Dalle ore 21,00 alle ore 23,00

C.so Matteotti, 78Tel. 0546.662613FAENZA

NOLEGGIO - VIDEO CASSETTE

Da più di 16anni sul mercato Home Video.Più di 6000 titoli.Carte da collezione, gadgets e pupazziaction-movie.Noleggio e vendita VHS e DVD.

Permuta video giochi playstation 1 e 2.Tessera omaggio a tutti coloro che si pre-senteranno in negozio nel mese di giugno.Ai soci del Rione Bianco con € 6,00 inse-rite in tessera!!!

via Nuova, 51 - FaenzaTel. 0546 663625

LAVA

ND

ER

IA

Page 10: 2003 - Giornalino Palio

IL PALIO AL RIONE BIANCO

SETTIMANA DEL PALIO 2003ASPETTANDO IL NIBALLO

PARCO DELLA COMMENDA ORE 21.00

LUNEDI’ 16 GIUGNOCommedia “FRANKESTEIN JUNIOR”

Lambulatorio teatrale (praticamente da ricovero)

MARTEDI’ 17 GIUGNO“I RUVIDI” cantano i NOMADI

MERCOLEDI’ 18 GIUGNOSpettacolo musicale con il gruppo “PRODIGANS”

Partecipazione straordinariadel gruppo sassofoni della Scuola di musica “Sarti”.

GIOVEDI’ 19 GIUGNOSpettacolo musicale con il gruppo “DEVILS”

VENERDI’ 20 GIUGNOEsibizione di Ginnastica Ritmica

dell’Associazione sportiva “DIAMANTE“.Partecipazione straordinaria

del Mago KUNDRA (magia comica).

SABATO 21 GIUGNOAll’imbrunire, sul sagrato della Chiesa della Commenda

Cerimonia di Benedizione del Cavallo ed Investitura del Cavaliere in occasione del 47° Palio del Niballo.

Dal lunedì al giovedì sarà inoltre possibile visitare il Museo Rionale allestito al piano superiore del Chiostro

dalle ore 21,00 alle ore 23,00.

PANDA

Al Super CRAI - PANDAtroverete prodotti

sempre freschie di prima qualità,

accompagnati da un pizzico di simpatia

e cortesia

PANDAVia Forlivese, 16 FAENZA

Tel. 0546 634339

rione

bia

nco

{ 8/9

}

Page 11: 2003 - Giornalino Palio

SETTIMANA DEL PALIO 2003ASPETTANDO IL NIBALLO

CUCINA TIPICA NEL CHIOSTRO DELLA COMMENDADA LUNEDÌ 16 A VENERDÌ 20 GIUGNO

Nel suggestivo scenario del Chiostro della Commenda illuminato di soli ceri si possono riviverele emozioni delle cene che si svolgevano nel Medio Evo.

MENU’ PER TUTTE LE SEREPRIMI PIATTI

Polenta al ragù, Strozzapreti all’ama-triciana, Tortelloni al burro e salvia,

Ravioloni ai porcini, Tortellini al ragù,Rigatoni alla puttanesca.

SECONDI PIATTI ALLA BRACESalsiccia, Spiedini, Castrato, Misto dicarni, Fiorentina con verdure a scelta.

CONTORNICipolle, Melanzane e Pomodori gratinati,

Patate fritte surgelate.

SPECIALITÀFritto di molluschi e crostacei,

Prosciutto e melone, Culatello di collina con frutta fresca,

Bruschetta al prosciutto.

BUFFETCassata alla siciliana,

Torta della nonna al cioccolatoSemifreddo al torroncino.

IL PALIO AL RIONE BIANCO

Agenzia di FaenzaBIEMMEPI srl

Piazza XI Febbraio, 2Tel. 0546.21550

Fax 0546.664121ASSICURAZIONI

LUNEDÌ 17 GIUGNOGobbeti con Gamberi e Zucchine.

MARTEDÌ 18 GIUGNOLinguine allo scoglio.

MERCOLEDÌ 19 GIUGNOPaella e Sangria.

GIOVEDÌ 20 GIUGNOTagliolini alle Vongole.

VENERDÌ 21 GIUGNOGarganelli alle Canocchie.

SABATO 21 GIUGNOCena Propiziatoria per il Palio 2003

(aperta a tutti su prenotazione).

La serata sarà allietata dalle canzonidegli ”ASIVO BAND“.

(...bella è la Magione con i suoi Borghigiani forte è il suo Rione che paura non ha...)

Page 12: 2003 - Giornalino Palio

rione bianco {10/11}

utti “capiamo” di bandiere e ad ogni e-sibizione degli sbandieratori facciamoa gara nel contare i piombi, i fuori-tem-po ed i lanci.

Ma in realtà le regole quali sono?Approfittiamo di un aggiornamento al Re-golamento tecnico effettuato dalla Com-missione Tecnica F.I.SB. nell’aprile di que-st’anno per chiarire qualche dubbio.Per ogni specialità esistono diversi elementidi giudizio:esecuzione ed artisticità, spettacolarità, va-rietà d’esercizi e passaggi, coreografia e fi-gurazione, difficoltà.Nella specialità della Grande Squadra verràanche applicato un coefficiente per numerodi sbandieratori che si applica diminuendoil punteggio ottenuto in funzione del numerodi atleti in meno rispetto al numero previstodi 16.L’esecuzione è giudicata secondo i seguenticanoni:precisione nell’esecuzione dei movimenti,precisione nell’esecuzione dei passaggi, cor-retta postura del corpo, sincronia ed ugua-glianza nell’esecuzione di figurazioni.Sono applicate delle penalità alla squadrache possono essere lievi (ripetuti appoggiper ricerca della posizione, spostamenti, smor-fie in genere, diversa altezza dei lanci, leg-gera imperfezione nella definizione della fi-gura ecc.), medie (errata postura, figura nonben eseguita, perdita di equilibrio ecc.), gra-vi (grave dimenticanza, caduta dell’atleta),speciali (imprecazioni e/o bestemmie, com-portamento antisportivo, masticare gommeo caramelle).Esiste un bonus che completa il giudizio del-l’esecuzione, è assegnato alla squadra quan-do l’esercizio nel suo insieme è eseguito conuna naturalezza e fluidità di movimenti ec-cezionale, dove è evidente un’assoluta sicu-rezza e precisione nell’esecuzione di ogni sin-

golo passaggio.

L’artisticità è la misura del grado di coordi-nazione dei movimenti e degli spostamenti;sono considerati movimenti positivi:allunghi, affondi, piroette e saltelli ed inoltretutti quei movimenti di bandiera, che non pos-sono considerarsi passaggi, che denotanofantasia, innovazione, originalità e creatività.

Penalità di bandiera Le penalità di bandiera rappresentano laquantificazione degli errori commessi nell’u-so tecnico dell’attrezzo.Errore leggero - presa di bandiera non corretta (0,2)Errore medio - caduta parziale di bandiera (0,4)Errore grave - caduta totale di bandiera (0,6)Errore gravissimo - scambio o lancio fuori campo (1,5)

METODO DI FORMAZIONE DEL VOTO FINALE

Il voto deve essere espresso da ciascun giu-dice degli elementi in base 10, con la possi-bilità di utilizzare fino a due cifre decimali, lepenalità devono essere espresse secondo illoro valore e devono essere sommate da cia-scun giudice. La segreteria scarta il voto piùalto e il più basso di ciascun elemento e del-le penalità, ottiene la media per ciascun e-lemento di giudizio, quindi esegue la sommadelle medie; da questo deve essere detrattoil valore medio delle penalità riscontrate daisingoli giudici, per ottenere la valutazione fi-nale dell’esercizio.

Qualcosa speriamo di aver chiarito, è evi-dente che non basta “contare i piombi” peravere la corretta valutazione di un esercizio.

T

UN RIONE DI SBANDIERATORI

REGOLAMENTO TECNICO

di Daniela Mazzotti

Page 13: 2003 - Giornalino Palio

❏ bar

❏ tabacchi

❏ Giocattoli

❏ Articoli da regalo

di Irene e Morena

Aperto la domenica e festivi

CORSO EUROPA, 32 - FAENZATel. 0546.32230

erata di grande festa in Borgo: la botte è tor-nata nella sua terra, l’entusiasmo è alle stelle esi sfottono i soliti nemici all’ uscita dalla Piazza.La sfilata nel corso è un allegra danza di colo-ri, i ragazzi urlano al cielo la loro felicità e ra-

pidamente si arriva al Rione.La botte viene posata nel centro del Chiostro e co-mincia subito il viavai per aggiudicarsi un bicchieredi albana.Dopo poco però ci si accorge che dentro il Chiostronon c’è tanta voglia di festeggiare: non ha mica sen-so festeggiare da soli la vittoria se non si può neanchefar vedere agli altri Rioni quale incredibile razza di su-pereroi è scesa in Piazza a fare man bassa di premi...E’ proprio allora che viene fuori un’idea che subitoriempie i cuori di tutti i rionali: - “Perchè non salire tut-ti quanti su un furgone e andare a ricordare agli altriquattro Rioni come è finita la serata!?”Salta su un rionale dicendo: - “Sii Sii! Bellissimo! Evviva!Proprio come nel calcio! Che idea!” -La gente nel Chiostro comincia a inneggiare al fur-gone, tanto che ci si scorda della botte che rimaneper un pò in disparte.A un certo punto si ode uno squillo di chiarine... è ladirigenza del Rione che zittisce la folla e con un pro-clamo solenne annuncia che in tempo di record èstato trovato il furgone!Il rionale di prima esclama estasiato ai suoi amici: -“Lo sapevo che erano dei grandi! Eppoi io li ho vota-ti!”.Da poco si è arrivati a casa e la botte è ancora mez-za piena, ma il Rione viene chiuso perchè tutti salga-no sull’automezzo.Tutti quanti assieme, popolo, sban-dieratori vecchi e giovani, dirigenza, si avviano versoil trionfale giro di Faenza.Davanti a un tale esempio di unità e saggezza c’è darimanere sbattezzati...Ci sono veramente persone condentro potenzialità enormi...

Mmm.. scusate questo non era l’articolo per il gior-nalino del Bianco.. deve esserci stato un errore..Si rimane sbattezzati ogni anno di più dal fatto checerta gente oltre a non saper perdere, cosa assolu-tamente comprensibile quando si tratta di rione, nonsa neanche vincere e godersi la vittoria..Più o meno la stessa gente che si permette di sputa-re sentenze in pubblico sull’operato degli altri Rioni inPiazza senza prendersi la responsabilità di firmare l’ar-ticolo scritto.Spettacolare...Tanti Saluti.

S

UN RIONE DI SBANDIERATORI

LA BOTTE DI TUTTIdi Filippo Rava (PIPPO)

Page 14: 2003 - Giornalino Palio

rione bianco {12/13}

guardarli sembrano tutti un po’ suona-telli, bambini da uno a settanta anni chesaltano, si entusiasmano, gioiscono nelvedere il palio che sale verso l’alto del

campanile della Commenda. A dire la veritàlo spettacolo non è male.Il chiostro pieno di mille persone tamburi cherullano ovazioni...e ...questo drappo che ap-peso a nulla come per incanto dal pozzo vo-la piano piano trascinato da tutto il RioneBianco in cielo, versoi nostri cari,verso lam a -

g i o -ne.In quel mo-mento penso: ottoscudi, otto tornate tanto lavoro tante perso-ne, tutto il Rione Bianco.Comincia il ragazzino dalle scuole Carchidioa disegnare il suo modo di fare il Palio, di fa-re il Borgo grande.Comincia a suonare il tamburo o, in secon-da media a sbandierare, finisce la genera-

zione di Giuliano Bettoli ad organizzare stu-diare recitare e trasferire cultura.....in più ...POI,tutti quanti, ognuno nel suo.Chi vince il Palio curando la sede, chi lo vin-ce cucinando o facendo le varie feste, chi èa disposizione, chi fa il Capitano, il Caporio-ne, il Capo Scuderia, chi insegna a vincereagli sbandieratori, chi vince in piazza, chi vin-ce alle scuderie, le mamme e i babbi, le mo-gli e le morose, chi è un ultras e chi in questomomento è contro, le carbonerie e le coseufficiali, le cose che non si vedono e quelle

che non si sanno.Tutto questo e anche di più per Mino,

per Mino e per Mourad, Mino e Mou-rad, i due terminal, quelli che si

caricano tutto ciò che è avve-nuto, lo mettono sulla punta

della loro lancia e cerca-no/devono fare arrivare lalancia stessa a colpire il ber-saglio prima degli altri.Poi penso a Mino; Mouradpotrà diventare Mino ma o-ra di Mino c’è solo lui.Lui è il nostro cavaliere, lui è

quello che molti di noi a-vrebbero voluto essere.

Lui è quello a cui invece delpeso dei nostri problemi, vor-

remmo cedere la leggerezza diqualche nostra idea fatta comun-

que di tanta buona volontà e tanta pas-sione.

Mino, ...non so come ti potrò aiutare que-st’anno...non so se l’ho già fatto...non impor-ta che il mio contributo serva a uno su un mi-lione, o di più o di meno, certamente quelliche sono in cielo, a cui abbiamo spedito ilpalio quando lo abbiamo attaccato al cam-panile, certamente loro sanno quanti uno suun milione di aiuti avrai dal Rione Bianco fi-no a quando sarai MINO.

A

PALIO CHE PASSIONE

UN MILIONE DI MODI PER VINCERE

Page 15: 2003 - Giornalino Palio

MEINARDI ALESSANDRO S.N.C.FAENZA, p.zza Fra Sabba, 9

Tel. 0546.30592 Fax 0546.33371e.mail:[email protected]

MOSTRA E VENDITA DI:

PAVIMENTI, RIVESTIMENTI, GRES PORCELLANATO, COTTO, KLINKER,

MARMI ANTICATI, MOSAICI, TRATTAMENTI PER COTTO, FINESTRE VELUX,

...E ALTRO ANCORA

NUOVO SHOW ROOMNUOVO SHOW ROOMvia Volta, 2 - FAENZA

Tel 0546.623204

Corso Europa, 114 • FAENZATel. 0546.634157

Ferramenta • CasalinghiUtensileria • Giardinaggio

inoltre progettiamo impianti per irrigazione

DA NOI TROVI DI TUTTO,MA SOPRATTUTTO:

CORTESIA, DISPONIBILITÀ

E OTTIMI PREZZI

l risultato del Palio 2002 è stato archi-viato come una bellissima esperienza.Non deve essere considerato un pun-to d’arrivo ma deve servire come trac-

cia per cercare di lavorare sempre meglio(anche in considerazione della poca espe-rienza della nostra scuderia) e nel cercaredi non commettere gli errori degli anni pre-cedenti. Il nostro obiettivo è quello di pre-sentarci nel 2003 pronti a disputare Palio eBigorda nella maniera migliore possibile.C’è soddisfazione anche per le persone nuo-ve che hanno cominciato a frequentare lascuderia: questo significa gente nuova delPalio che sta imparando con passione e ap-plicazione.Per quanto riguarda la Bigorda di sera noisiamo favorevoli a provare.E’una novità chec’interessa e ci piace l’idea.Vediamo questa prima edizione per capirequali sono i problemi tecnici ed organizza-tivi della scuderia perché spostare le provein notturna vuol dire impegnare la scuderiafino a tarda sera. Occorrerà verificare qua-li sono le differenze tecniche della corsa innotturna. E’ evidente il fatto che la Bigordaè “poco differenziata” dal Palio.Sulla carta esiste il problema dell’incognitadei cavalieri meno esperti e ci sono tanti in-terrogativi ma finché non si è provato è dif-ficile fare previsioni.Quello che conta come sempre è correre.

I

PALIO CHE PASSIONE

FAVOREVOLIA PROVAREdi Daniela Mazzotti

Page 16: 2003 - Giornalino Palio

rione bianco {14/15}

n previsione della preparazione dei nuovi co-stumi dei “rotellini il Rione Bianco ha inviato u-na lettera alla Deputazione del Palio che deveavallare ogni nuova iniziativa nell’ambitodel Corteo Storico del Palio del Niballo.

…con la presente sono ad esporvi i bozzet-ti con relativa ricerca e descrizione per larealizzazione dei costumi che indosse-ranno i rotellini del Rione Bianco duran-te le manifestazioni inerenti la Bigordae il Palio del Niballo dove venga ri-chiesto l’uso di questa figura.La ricerca storica e grafica di questidue figurini fa parte di un progettodi rinnovo del Corteo Storico ese-guito nel 1992, rispettivamente dalSig. Giuseppe Rava per la parte gra-fica e dal dott.Aldo Ghetti per quan-to riguarda la ricerca storica.La prima figura è quella del rotel-lino che deve seguire la sfilata, te-nerla sempre in ordine e fare in mo-do che durante il suo percorso nonsi verifichino degli “effetti fisarmo-nica”.Per la realizzazione si è pensato aduna figura alquanto semplice: in-fatti, pur facendo parte del corteonon deve essere troppo elegante esignorile.Si è scelta una figura di ceto medioper rendere più pratico il costume nel-lo svolgimento delle mansioni all’in-terno della sfilata stessa.La figura è tratta dall’affresco di AndreaMantegna sito a Mantova nella Cameradegli Sposi ed è un particolare de “Fami-gli con cavallo e cani” (1464 - 1475).Il costume come già si vede nell’affresco nonha subito cambiamenti di sorta tranne per ilcolore in quanto l’azzurro è il colore predomi-nante nella sfilata del Rione Bianco.Per quanto riguarda gli altri componenti del costumesi è optato per altri colori, diversi da quelli del dipinto.Tale costume sarà composto da un farsetto di vellutodi colore azzurro senza maniche con gonnella a can-ne aperte. Sul bordo della gonnella e del giro collonella rappresentazione grafica del disegnatore è sta-ta inserita una guarnitura di pelo bianco che può es-sere presa eventualmente in considerazione come va-

riante in quanto si è deciso di eliminare per lasciarepiù semplicità possibile.Sotto il farsetto viene indossato un camiciotto con ma-

niche a sbuffo, la cui particolarità sta nei tubolaridi tessuto terminanti con un puntale conico di

metallo dorato chiamati “agulelle” che e-scono poco sotto l’attaccatura della spal-

la.In testa verrà portato un copricapo ci-lindrico e semplice (zuccotto) di pannodi feltro blu, le scarpe sono a differen-za di quelle raffigurate nel bozzetto piùalte come foggia e realizzate in pel-le color cuoio naturale identico allacintura portata in vita.La calzamaglia sarà di due colori infilo di cotone o lana.La seconda figura che dovrà esse-re realizzata è quella individuataall’interno del Corteo Storico co-me il capo dei rotellini, una sortadi maestro di campo rionale, co-lui che coordina e tiene i contattiprincipali con il gruppo dei rotel-lini comunali, per questo si è de-ciso di fare un costume diverso inmodo tale da distinguersi da altri.Questo figurino è tratto da un di-

pinto di Francesco di Stefano dettoil Pesellino (circa 1440) dal titolo “Mi-racolo di S.Antonio” sito in Firenze a-gli Uffizi. La tavoletta è parte della

predella della “Sacra Conversazione”di Filippo Lippi, di cui il Pesellino fu al-

lievo e collaboratore.Anche in questo caso in fase di realiz-

zazione del bozzetto sono stati scelti al-tri colori per i tessuti.

La figura sarà composta da un cappello divelluto in alternativa uno zuccotto di panno

di feltro come gli altri rotellini, una camicia dibroccato bianco o giallo oro, un farsetto con ma-

niche aperte sul lato per la fuoriuscita delle bracciadi velluto di colore azzurro; la calzamaglia come quel-la degli altri rotellini eventualmente con un altro dise-gno, scarpe in pelle color cuoio, una cintura rivestitadi velluto ricamato. Questo rotellino oltre ad avere co-me gli altri il bastone del comando si differenzierà perla particolarità di avere un pugnale a rondelle o a ro-gnoni e al collo una collana dorata recante al centrolo stemma del Rione.

I

CORTEO STORICO

STORIA E GRAFICADEI NUOVI “ROTELLINI”

Il Responsabile del Corteo Storico

Page 17: 2003 - Giornalino Palio

4.06.1997- Piccola Squadra : Marco rincorreun lancio avventato e scivola platealmentesul selciato della Piazza nel tentativo di “pa-rare” la bandiera.15.06.2002 - Grande Squadra : Matteo nel ten-

tativo di acchiappareun lancio scivola

sul marmo del-la Piazza e ro-

tola cla-morosa-

m e n t eper ter-ra …unicadiffe-r e n -za, lasqua-

d r avince.

O g g ieccoli riu-

niti: Cam-pioni? Portie-

ri? Corridori? …solo sbandieratori

del Rione Bianco.

I nuovi nati sono:Romagnoli Mattia e Cicognani Matilde.

Sono invece convolati a giuste nozze:Bettoli Alessandro e Vitali Erika.

• Impianti elettriciindustriali e civili

• Pubblica illuminazione• Quadri di distribuzione

48018 Faenza (RA)Via Vittori, 73 (trav. Via Boaria)Tel. e Fax 0546/622976

MANUTENZIONECAMPI SPORTIVICIRCOLI RICREATIVI

TINTI ARTURO e C. S.N.C.

TINTIA R T U R O

33330000

RIVENDITOREAUTORIZZATO

FRAMA

Tende da sole per esterni

Confezione teloniper autocarri e coperture

Tende da campeggio

FAENZA - Via Maestri del Lavoro, 9Tel. 0546.24594

1

CURIOSITÀ

Page 18: 2003 - Giornalino Palio

ome parte di noi si ricorda nel 1963 erastato studiato il modo di utilizzare per ilRione Bianco la stanza che è sopra Por-ta delle Chiavi. Sempre in cerca di so-

luzioni per spazio da dedicare alle attività delRione i soci di allora

prepararono unf a n t a s t i c o

progetto.

Proget-to perl’inse-r i -men-t onel lam o -

n u -menta-

le “Portad e l l e

Chiavi” di u-na scala a

c h i o c -ciola in metal-lo per acce-dere alp i a n os u p e -r i o r ed e l l am e -d e s i -ma.

GIÀ NEL NOVEMBRE 1984 SI PARLAVA DELCHIOSTRO, DI TESTINE E DI LETTERE…

Egregio Signor Sindaco Dott. Giorgio BoscheriniComune di Faenza

Non ho avuto risposta alle mie lettere del 22settembre e 08 ottobre 1984, mi auguro peròche quanto promessomi verbalmente siamantenuto e che in questo periodo di attesanon crolli nulla nel Chiostro della Commen-da, anche perché siamo alle soglie dell’in-verno.

Nel mese di maggio 1983, ho consegnato alSignor Sauro Ballardini, inviato dal Soprin-tendente per i Beni Storici di Bologna, un cer-to numero di formelle in cotto che facevanoparte della scritta latina che sovrastava le log-ge (ora chiuse) di fronte all’entrata del Chio-stro. Le altre sono state asportate dal Prof. Bar-nabè Timo per il restauro. Mi risulta che il re-stauro sia stato ultimato, come pure sono sta-ti restaurati i medaglioni in cotto che eranosotto la scritta,Il Signor Ballardini ha pure tolto dal muro in-terno una testa di cavallo in cotto, uguali aquelle che sono agli angoli di una grandesala all’interno del cortile; sala dove vi sonotestine di angeli sempre in cotto e dove sonovenute alla luce tracce di pittura.Anche questa sala è rimasta così; noi l’ab-biamo ripulita di tutti i calcinacci e la tenia-mo ventilata nei giorni di sole, abbiamo tol-to parte dei mobili che vi avevamo, ma do-vrà rimanere così in eterno? Speriamo di no.Voglia ora gradire distinti saluti

Giovanni Massari

C

rione bianco {16/17}

IL RIONE E LA STORIA

PORTA DELLE CHIAVIE LA SCALA A CHIOCCIOLA

Page 19: 2003 - Giornalino Palio

NOLEGGIO

VIDEO

FLIPPERS

ATTREZZATUREPER SALA GIOCHI

Via Proventa, 232 - FAENZA - Tel. 0546.46683

FOTO B.G.Corso Europa, 86 (in Borgo)

SVILUPPO E STAMPAFOTO A COLORI

IN 1 ORA

Tel. 0546.30984

Corso Europa 76, Faenza

IL CHIOSTRO È VIVO

PROGRAMMACULTURALE

uperfitto il programma culturale e ricreativo diquesto 2003.Nel mese di gennaio il socio Cesare Fregna-ni ha dato vita a tre conversazioni su un temasempre vivo tra i rionali :“La Commenda dal-

le origini ai giorni nostri”,Gran successo il 6 febbraio per “I Templari”delDr.Mauro Giorgio Ferretti, membro del Centro StudiStorici e Templari.Due gli incontri con il Dr. Renato Crepaldi “Agopun-tura e medicina tradizionale Cinese” e “Le gin-nastiche mediche cinesi”.Il 7 e il 21 marzo la Dr. Mirella Girometta ha parlatodi “Massaggi sul neonato ed in famiglia”.Il 15 aprile “Come dimagrire mangiando” del Dr.Di-no Sintoni, doctor off naturopathic medicine medi-cal naturopath (uk-usa),“Interpretazione dei sogni” con la Dr. Silvia SilviaBerti.Lunedì 28 aprile partecipazione di un pubblico ap-passionato per “Il trapasso è un filo che continua.La morte è un principio non la fine = vita.”con lopsicologo Consalvo Babboni e Angela Persichella,interlocutrice con l’infinito.Il gruppo Polaser ha organizzato due serate per lapresentazione del libro di Carlo Delli “Creatività infotografia naturalistica” e Marco Utili per “Arte ecognizione”.Folto anche il programma delle mostre che ben sisposa all’atmosfera della Sala degli Angeli.“Retrospettiva del pittore Adimero Ossani” con o-pere di proprietà del Sig. Calderoni Cav,Domenico.2° Concorso Nazionale di figurini: dai Romani ai

Lanzichenecchi.“Faenza com’era” mostra di cartoline dal 1900 al1950 di proprietà di Gino Ghinassi.“Timo Barnabè ceramista” mostra organizzata da-gli Amici della Commenda.Dal 10 al 24 maggio “Il canto dell’Angelo” (artesacra) personale dell’artista Antonella Ancarani.Siccome la Bigorda è il Palio dei giovani i ragazzi diterza della Scuola Media Strocchi si sono cimentatiin una prova di disegno, l’argomento era “Un ma-nifesto per la Bigorda”. I disegni sono stati espostinel Chiostro della Magione dal 4 al 13 maggio, unacommissione li ha valutati ed il disegno vincitore èstato utilizzato dal Rione Bianco come manifesto uf-ficiale della Bigorda 2003.In futuro ci sarà: dal 8 al 22 giugno una mostra diPier Luigi Fabbri, pittore metafisico e già sappiamoche l’11 e 12 ottobre è organizzata la Mostra-Scam-bio di ceramica.

S

Page 20: 2003 - Giornalino Palio

rione bianco {18/19}

al 19 aprile al 4 maggio scorsi una grande af-fluenza di pubblico fin dalla straripante inaugu-razione e un diffuso quanto vivo apprezzamentohanno premiato con pienezza e calore l’iniziati-va voluta e attuata dagli amici della Commen-

da in collaborazione con il Comune di Faenza e con ilRione Bianco: la personale, l’unica finora, dedicata a“Timo Barnabè ceramista faentino” nella Sala degli An-geli entro il complesso della Commenda.Il luogo (la sa-la si apre sul Chiostro) rinascimentale suggestivo ed e-vocativo di una ricchezza di storia, di cultura e d’arte,nella sua quiete appartata, è stato un degno contestoper le opere di un artista che merita di essere cono-sciuto e riconosciuto per la sensibilità e la sperimenta-zione davvero elevate.Faentino nato nel 1927, purtroppo già scomparso nell’85a cinquantotto anni, formatosi alla Scuola di Disegno“Tomaso Minardi” e all’Istituto d’Arte per la Ceramica“Gaetano Ballardini” di Faenza, dopo esperienze pro-fessionali in società ceramiche a Firenze, a Vicenza e aTreviso, ha contribuito fin dagli anni ‘50 a rinnovare il lin-guaggio dell’arte ceramica di cui ha esplorato le pos-sibilità scultoree e in cui ha espresso una felice sintesidi fantasia creativa, inventiva e di perizia tecnica fon-data sulla conoscenza profonda di materia e colori.Le 25 opere esposte si connotano infatti per la raffinataeleganza e uno spiccato senso plastico-scultoreo: straor-dinari vasi degli anni ‘50 e ‘60 di gusto neoprimitivo, rea-lizzati senza ricorso al tornio,“macchina”sia pur antica,a colombino, tecnica più comunemente qui da noi det-ta a lucignolo, che anche nella completa manualità e-saltano la tendenza arcaizzante insieme alla ricerca diforme plastiche importanti, al ricorso a smalti scuri spes-so impreziositi da raffinate colature gialle, verdi su ne-ro, rosso cupo su blu screziato. Di grande interesse an-che i grandi bacini in argilla refrattaria di forma ovale,circolare, rettangolare, ricchi di suggestioni arcaiche,graffiti o con delicati inserti a rilievo.Sempre eleganti e talora simbolicamente allusivi i mo-tivi decorativi figurativi: flora, fauna marina, danza e fol-clore, un grande pesce trafitto da lancia, un gatto daibianchi contorni leggeri, su fondo turchese intenso, unbucranio dipinto al centro di una ciotola rossa, unastruggente quanto incisiva visione di Venezia…Oppurecompaiono, a “finire” le opere, elementi astratti di ar-moniose strutture geometriche, che, negli interventi pla-stici ribadiscono la consapevole intenzionalità sculto-rea.Tutte le opere, di proprietà privata, appartengono alquindicennio compreso fra la seconda metà degli an-

ni ‘50 e la fine degli anni ‘60 eccetto la “Grande Tarta-ruga”(di proprietà dell’Istituto d’Arte) in smalto verde o-paco, che consegna al nostro oggi suggestioni di etàgeologiche, col suo antico guscio ornato di chioccio-le dalla conchiglia globoide, granchi protetti dalla lo-ro corazza, e di stelle marine; essa risale agli esordi diun giovanissimo Timo negli anni ‘48-’49.A Timo Barnabè, come dimostrano le opere a cui si èfatto riferimento, non faceva certo difetto l’ampiezza deiriferimenti culturali: la sua sperimentazione e produzio-ne costituiscono infatti la declinazione personale di unconoscitore del linguaggio ceramico ante novecente-sco secondo le predilezioni del periodo, e non si puòquindi in modo troppo sommario e riduttivo ascriverlosemplicemente alla cerchia di Biancini, del quale fu ineffetti anche collaboratore. E’ artista con una sua fisio-nomia da conoscere e valorizzare accanto ai più notiMelandri, Garri, Zauli, accanto a Zannoni…Forti di que-sta convinzione, gli Amici della Commenda hanno in-teso dunque, con la personale a Barnabè dedicata, lan-ciare un segnale, proporre all’attenzione della cittadi-nanza, degli appassionati e cultori della ceramica, ilvalore di un artista meno noto di quanto meriti la qua-lità della sua opera.Con sofferta rinuncia Timo Barnabè dovette chiudereall’inizio degli anni ‘70 lo studio che aveva aperto nel‘55 in Via Della Valle 11 perché la dedizione all’inse-gnamento del restauro per cui fu titolare al “Ballardini”Faenza della prima cattedra istituita in Italia, e l’operadi restauratore eccellente ne assorbivano progressiva-mente tempo ed energie.Fu un vero maestro stimato ed amato dagli allievi a cuitrasmetteva, con competenza, professionalità e rigore.Con ricerca e sperimentazione costante riuscì a otte-nere un impasto per il restauro di quasi totale assenzadi ritiro durante essiccamento, perfettamente conser-vabile nel tempo e in grado di assicurare l’inalterabilitàdei colori. Di indiscussa autorevolezza, Barnabè era in-terpellato come pioniere del restauro a livello nazionalee internazionale .Da ultimo teniamo a sottolineare che dare visibilità nel-la Commenda all’opera di Timo Barnabè ci riproponeil filo diretto che alla Commenda lo collega: fu proprioTimo Barnabè per incarico della soprintendenza di Bo-logna, a staccare nel 1983 e poi a restaurare i tre tondicon insegne araldiche e motti latini e le 104 formelle incotto costituenti l’iscrizione voluta da fra Sabba da Ca-stiglione, sopra le arcate del Chiostro nel 1525 a conlu-sione di importanti lavori di ripristino del complesso dichiesa e chiostro.

D

IL CHIOSTRO È VIVO

TIMO BARNABÈIN MOSTRA ALLA COMMENDA

di Santa Cortesi

Page 21: 2003 - Giornalino Palio

B.G. arredamenti s.n.c.di Babini Veliana e Giunchedi Luisa

Via Silvio Pellico 3/A - 48018 FAENZATel. e Fax 0546.32424 • Tel. 0546.32455

forme d’arredamento

P.zza Lanzoni, 9 - FAENZATelefono 0546 30360

SARTORIA • ARTICOLI IN MAGLIERIA • CONFEZIONI

FAENZA • CORSO GARIBALDI, 39/A • TEL. 0546.28563

arliamone. Vogliamo chiederci ilsignificato dell’emozione procu-ratadal drappo rosso che fatico-samente sale fino al campaniledella Commenda?

Il fatto oggettivo può essere consideratoabbastanza ridicolo: resta un mistero il mo-tivo per cui degli adulti impieghino tempoe cervello per studiare il modo in cui unabava da pesca agganciata ad una car-rucola sia in grado di far scorrere un drap-po di velluto…con il rischio che un colpodi vento rovini tutto!!Eppure, quando il momento arriva (com-plici il buio, l’occhio di bue, il rullo dei tam-buri) siamo rapiti come bambini e se ciconcentriamo abbastanza siamo anchein grado di immaginare che il drappo vo-li davvero…Emozioni.

Siamo normali se…

Incontrando una persona nuova gli chie-diamo di che Rione è?

Allo scattare del 1° Giugno una magliettarossa, verde, nera o gialla ci procura unaleggera nausea?

Una cresima, un matrimonio o un impegnodi lavoro cadono nel mese di giugno ci in-nervosiscono?

Qualsiasi uscita in bicicletta con la fami-glia si conclude nel parco del Rione?

Prima di qualsiasi gara dobbiamo essereassolutamente lì. Non serviamo a niente,non abbiamo un compito, ma l’unico mo-do di placare il nostro spirito è esserci.

Sì, siamo borghigiani.

P

BIANCHI AD OGNI ETÀ

Page 22: 2003 - Giornalino Palio

rione bianco {20/21}

’era una volta alle falde del Kiliman-giaro, un’ associazione chiamataB.A.F.F.O. (Borghigiane Associazione Fron-te Femminile Opposizione ), meglio no-

ta come “ AMAZZONI BORGHIGIANE ”.SI… siamo proprio noi che stiamo parlan-do…questo è il periodo dell’anno più inten-so ed emozionante per noi, perciò volevamolasciare qualche riga nel G.V.P.2002.Beh…i motivi sono tanti, incominciando dalfatto che, tra meno di un mese, si parlerà dinuovo di BANDIERE e PALIO, due cose che pernoi sono vitali.Quando si avvicina il mese di giugno inizia-no i nostri preparativi per inneggiare e so-stenere tutti i ragazzi, in PIAZZA e al CAMPO.Se si parla di bandiere…pensiamo al fattoche una trentina di persone è là, in mezzo al-la piazza, per farci onore.Se si parla di Palio…beh il Palio è un giornoin cui tante emozioni, troppe emozioni si riu-niscono tutte insieme.Fra veramente poco, 1° giugno 2003, si co-mincia, e…chi ben comincia è a metà del-l’opera! Un enorme IN BOCCA AL LUPO A TUT-TI!

Vorremmo scrivere giusto due righe per glialtri rioni:Rione nero: un rione che ultimamente si è ri-svegliato da un lungo periodo di letargo…eche, invece di festeggiare per la propria vit-toria, festeggia solo ed esclusivamente perla sconfitta altrui. “DESOLANTE”Rione giallo: negli ultimi due anni ha vintoqualche cosa, ma non si può per niente par-lare di successo se, nel giro di dieci anni, tiporti a casa solo due competizioni. “AC-CONTENTABILE”Rione verde: facciamo fatica a trovare unadefinizione. “ANONIMO”Rione rosso: i suoi momenti di gloria sonostati molti, ma… ormai…sono belli che con-

clusi, se si pensa poi…che presta anche ladama…“SPODESTATO”Rione BIANCO: oggi, 12 maggio 2003, pos-siamo ancora dire, I PADRONI DI FAENZA SIA-MO NOI…ed anche se l’anno scorso abbia-mo lasciato qualcosa sul piatto, non preoc-cupatevi, perché quest’anno abbiamo mol-ta, ma molta fame…E SETE!Vogliamo sostenere tutti, dagli sbandieratoriai musici…al cavaliere ed alle scuderie… per-ché le AMAZZONI sono pronte e cariche adaffrontare CHI, di là dall’acqua, vuole tenta-re invano di rubarci la gloria!

C

BIANCHI AD OGNI ETÀ

DURBECCOAL FEMMINILE

le Amazzoni

CONDIZIONAMENTO, RISCALDA-MENTO, REFRIGERAZIONE, POMPEDI CALORE, CIVILI-INDUSTRIALI

ISCRIZIONE A.N.C. N.7509002

P R O G E T TA Z I O N EI N S TA L L A Z I O N EM A N U T E N Z I O N E

Interventi per il recupero ed il risparmio di energia e di adeguamento alle norme di sicurezza.

via dell’Artigianato 3, FAENZATel. 0546.620059 Fax 0546.620170

E-MAIL [email protected]

Page 23: 2003 - Giornalino Palio

Via San Silvestro, 1 - 48018 Faenza (RA) - ItaliaTelefono 0546 672111 - Fax 0546 672150

E-mail:[email protected]

Page 24: 2003 - Giornalino Palio

CERAMICHE D’ARTE - Via S.Silvestro 1, 48018 Faenza (RA)Tel. 0546.667333, Fax 0546.665546, Uff.Vendite: 0546.672151

E-mail: [email protected] - WebPage: immaginefaentina.comwww.urlateinsieme.borgo

C.A.C.F. * FAENZA (RA) * ITALY

via Emilia Levante, 225, Faenza - CosinaTel. 0546.638163 - Fax 0546.638021